» E’ lì

E’ lì

Interrompiamo la trasmissione per comunicare
che in questa notte di serenità
di pace e d’amore
è stato rinvenuto il cadavere di un uomo morto
la cosa è di una eccezionalità insolita
è veramente eccezionale perché erano vent’anni
che in questo nostro bel mondo nostro
non moriva un uomo e non veniva trovato…

Le nostre squadre televisive si sono recate sul posto
in una località del Piemonte a piede del monte
e hanno intervistato il contadino, il pastore, l’operaio, il…
insomma, quell’altro uomo che ha trovato il cadavere
Ci scusiamo in precedenza l’emotività
il fatto eccezionale ha sconvolto tutte le signore
comunque, il nostro inviato
al quale va il nostro ringraziamento per aver sospeso
la festa, il Natale, la famiglia
è ancora con la torta in mano recatosi là
ha intervistato questo uomo

Era coperto di rami, coperto di sassi, coperto di terra
era coperto di rami, coperto di sassi, coperto di terra
era coperto di sassi, coperto di rami, coperto di terra
era coperto di rami, coperto di sassi…

Gli occhi! Gli occhi, gli occhi…
No, non ho visto gli occhi
eran coperti coi rami, erano neri di terra, erano verdi di boschi…

I capelli! I capelli…
No, non ho visto i capelli
rossi di sangue i capelli, di polvere e fango i capelli
penne strappate di uccelli…

La bocca, la bocca
No, non ho visto la bocca…
Era riempita di terra, era coperta di rami
di sassi con il labbro spaccato
No, la sua bocca taceva…

La mano, la mano…
sì, la sua mano viveva
Era coperta di rami, di sassi, era coperta di terra
ma la sua mano splendeva
bruciava sì, la sua mano cantava
la mano stringeva un calcio infangato
di un fucile di guerra.

Copyright Pressing Line srl © 2013 Su