» Automobili (1976)

Automobili (1976)

Automobili (1976)

E’ l’ultimo capitolo della trilogia. Automobili è un vero concept-album, forse il più travagliato. Durante la realizzazione, l’album, con cui si concluderà la collaborazione con Roversi, subisce varie modifiche fino ad arrivare alle stampe privo di due brani (Automobili e Il futuro dell’automobile). Roversi decide allora, con grande disappunto per questa specie di censura della casa discografica, di firmare le canzoni con  lo pseudonimo di Norisso. Il file rouge del disco resta sempre il rapporto tra uomo e il progresso tecnologico, rappresentato nello specifico dalla civiltà dell’automobile. Geniale  l’”Intervista con l’Avvocato”, brano apripista del disco e atto d’accusa nei confronti della terribile realtà del mercato dei motori. Dalla fa recitare a Gianni Agnelli un grammelot pseudoinglese, canta in scat e si produce in uno stupefacente assolo finale. L’auto è anche sinonimo di mito: mito del progresso, della velocità, del successo. E la figura di Nuvolari è la perfetta incarnazione, la rappresentazione del  passaggio dalla civiltà contadina a quella industrial. Fin dal titolo il soggetto centrale dell’album emerge con chiarezza, laddove l’auto diventa oggetto di indagine da parte di Dalla e Roversi come una metafora della moderna società. Insuperabile la suite di “Mille miglia” che si addentra tra le rovine di un Italia contadina distrutta dalla guerra, che vive con straordinario interesse le imprese dei piloti, nuovi eroi dell’era moderna. Con “Il motore del 2000, l’album raggiunge il suo punto più alto: il futuro affascinante si scontra con il mistero del cammino della civiltà umana e genera una riflessione più di perplessità che inquietudine. Il brano suona quasi come una sospensione, nonché punto di svolta per le varie meditazioni dalliane sul futuro e sulle tecniche alla ricerca di un equilibrio tra vizi e virtù. L’album si chiude con il brano “Due ragazzi”che scelgono un’auto rottamata come luogo d’incontro del loro amore: ritrovando la propria intimità, l’individuo si riappropria finalmente di sé stesso. L’album ottenne un ottimo riscontro di pubblico e critica,supportato da numerosi spettacoli allestiti con  diverse invenzioni sul tema dell’automobile e suggestive scenografie. Dopo “Automobili”, Roversi torna alla sua attività di poeta e Dalla decide di compiere il grande passo: sarà lui stesso a scrivere i testi delle sue canzoni.

 Intervista con l’avvocato – 2:18 lyrics
 Mille miglia (prima e seconda) – 8:38 lyrics
 Nuvolari lyrics
 L’ingorgo – 6:00 lyrics
 Il motore del 2000 – 4:25 lyrics
 Due ragazzi – 4:58 lyrics
Copyright Pressing Line srl © 2013 Su